per selene - atti (psico)magici

Luogo di scambio in cui potete parlare della pioggia e del bel tempo, di ciò che volete dal momento in cui scrivete altro che “passato presente futuro”.
Qui avete stretto contatti e volete far loro arrivare una parola amica....

per selene - atti (psico)magici

Notapor andrea63 » Mié Feb 22, 2012 9:49 am

eccola selene, la replica.
;-)
ci credi? sbalordito, di più. mi hai lasciato un pezzo di coehlo, che ho sottolineato, ripetuto cento e più volte e probabilmente imparato a memoria in queste ultime settimane, e cioè da quando l'ho acquistato (meglio, da quando, su uno scaffale, il libro mi ha richiamato..ecco).

già, ci sto lavorando sul me stesso, sul centrarmi a modo, sul prendere coscienza che esiste un "io" su cui operare, limare, smussare, accettare anche, e non gli "altri" su cui recriminare.
e sta storia (che poi non so bene...posso chiamare storia, quella con lei, un qualcosa che da ormai quasi due mesi si è bruscamente interrotta ?) è sicuramente non capitata per caso.
nè per lei, nè per me.

credo tu mi abbia letto dentro, che tu abbia capito in che tipologia io possa catalogarmi...già, non è così difficile leggermi.
mi leggo anch'io, e non mi fa bene.
molte cose non sono al loro posto. ho voglia di lasciarmele alle spalle.
sono il primo a sapere che è sono io la causa di ciò che si vive: il mettere in pratica poi tutte le possibili soluzioni per elevarsi da questo, ecco selene, questo è qualcosa che mi sta occupando l'anima e la mente.
per nulla facile (e chi dice che dovrebbe esserlo?), ma finalmente faccio i conti, senza sconti.

mi sto avvicinando - come leggi dal titolo - a qualcosa di terreno, ma che terreno non è, a pensieri che possano portarmi a vivere meglio, a risvegliare sensazioni (che so che avevo, ma che ho sempre tenuto a bada, chissà mai perchè)di cui altri possano godere.
alejandro jodorowski mi sta dando una mano: leggo continuamente un suo capoverso, come un mantra. me lo sto ripetendo, non per autoconvincermi (che già di per sè sarebbe un bel risultato), ma proprio perchè credo sia così.
"ama, dona amore senza voler nulla in cambio": questo è oggi la mia nuova filosofia di vita. dove mi porterà, a lei?..non lo so..ma spero comunque lontano.
;-)
grazie, per ascoltare, grazie per le risposte. insomma, grazie selene.
la metà della terapia la fa il paziente - erving polster
Avatar de Usuario
andrea63
 
Mensajes: 96
Registrado: Lun Feb 13, 2012 7:33 am
FORO TAROT CAMOIN

Re: per selene - atti (psico)magici

Notapor nuovaselene » Mié Feb 22, 2012 3:35 pm

Caro Andrea,

che emozione quando accadono queste coincidenze, stamattina ho pensato che volevo scriverti qualcosa di speciale e mi è subito venuto in mente quel pezzo (io invece il libro l'ho letto da tempo, anche se lo tengo sul comodino insieme ad una serie di altri che mi piace avere lì a portata di mano) senza che ci fosse una vera ragione.

Può darsi che ti abbia letto dentro, ma non in un modo intellettuale, in modo istintivo, inconscio, e sicuramente non ti ho catalogato, non ti penso appartenente a nessuna categoria (che poi se esistesse mi piacerebbe solo che fosse più nutrita).

Sono anch'io alla ricerca di qualcosa, quella sensazione di padronanza del mio destino che mi sfugge, anche se so -ne sono certa- che sono io a crearlo.

Sono anni che leggo, che mastico concetti, ma senza riuscire a digerirli... Visto che poi quando la vita mi mette alla prova mi ritrovo a cadere sempre negli stessi solchi.

Però mi sembra che da un po' le cose stiano cominciando a cambiare (e incrocio le dita), perché ho iniziato a praticare e la pratica, mi rendo conto, agisce sull'essere cambiandolo davvero.

Non sono riuscita ad avere costanza con la meditazione, nè con la preghiera... ma i tarocchi sono diventati parte di me e hanno aperto nuovi canali, sento che il mio cuore è più aperto, più forte e più puro di quanto non lo sia mai stato.

Proverò anche io a recitare il tuo mantra di Jodorosky (che ammiro molto), ma già mi sento felice perchè riesco a dare senza aspettarmi nulla in cambio ogni volta che scrivo qui... e così, col tempo, si formeranno nuovi solchi, scavati non più da chissà quali maledetti condizionamenti ma da me, dal mio io cosciente.

Sono pensieri un po' alla rinfusa... C'è tanto altro che vorrei dire ma sono in una fase in cui guardo le parole con diffidenza, avendo io in passato abusato dello strumento. Tutto ciò che dico non ha la pretesa di voler spiegare, né insegnare nulla... sono solo pezzi di me.

Grazie a te, della tua sincerità

Selene
"Io so pensare, so aspettare, so digiunare" Siddharta
nuovaselene
ancien élève
ancien élève
 
Mensajes: 829
Registrado: Mié Nov 02, 2011 3:05 pm
FORO TAROT CAMOIN

Re: per selene - atti (psico)magici

Notapor andrea63 » Mié Feb 22, 2012 5:46 pm

ciao selene,

sì, sono emozioni vere quando esistono le sintonie, inaspettate.

e leggerti, oltre a portare gioia, è un toccasana per lo spirito, il mio.
inquieto (un po' lo è sempre stato), che in questi due mesi non "trova" dove stare.

aver a che fare con i propri demoni credo capiti a tutti, alcuni li riconoscono, altri non ci fanno caso.
e più è prezioso quello che vuoi preservare, più forte è il loro portarti a fondo.

voglio imparare però a non difendermi. so chi sono (e dicendoti prima che secondo me tu l'hai capito, non lo scrivevo per essere giudicato: era un inquadramento di personalità come la mia ;-) ), so cosa dovrei fare in sti casi, so..teoricamente so.
lo sforzo che sto compiendo è metterlo in pratica.

perchè è anche dura, molto dura ( te l'assicuro) sentirsi messo in disparte - apparentemente senza aver ricevuto spiegazioni - dopo incontri (pochi ma di per sè non fugaci, se non in un mero conteggio di volte) appaganti sotto tutti i punti di vista, dopo una lunghissima, interminabile serie di messaggi lasciatici in un mese, che non sto a dirti, meravigliosi, pieni, realmente veri.
questa è la parte dura da mandar giù selene.
un oblio (che forse non è) col quale la mia anima deve fare i conti, cercando il giusto equilibrio col razionale.

hai detto benissimo due cose: la prima, nella lettura, di rimanere ancorato alla realtà (e per un sognatore, quale sono, capisci che non è così semplice); ci sto provando: essere amico di me stesso, smettere di rinviare perchè non mi sento "a posto", smettere di immaginare troppo, iniziare a vivere, darmi, concedermi un'opportunità.
e la seconda poco sopra, e forse riguarda anche questa storia tra me e lei..di aver dato troppa importanza alle parole, invece di prenderle così, come semplici grafismi lasciati su uno schermo.
perchè a quelle parole poi non seguiti fatti e forse anch'io avrei dovuto guardarle, non dico con diffidenza (nel senso positivo), ma con più leggerezza.

già, ma leggero non lo sono mai stato, vorrei riuscire a diventarlo un po'.
seriamente leggero o serio leggermente.
,-)

grazie, per ascoltare.
curativo.

un abbraccio e buona serata.
a.
la metà della terapia la fa il paziente - erving polster
Avatar de Usuario
andrea63
 
Mensajes: 96
Registrado: Lun Feb 13, 2012 7:33 am
FORO TAROT CAMOIN

Re: per selene - atti (psico)magici

Notapor nuovaselene » Jue Feb 23, 2012 7:37 am

Caro Andrea,

La leggerezza è davvero una grande conquista, perchè leggero è il contrario di pesante, e non di profondo o serio, il cui contrario é invece superficiale, banale.

Per quanto mi riguarda il problema è che ho spesso spacciato (prima di tutto a me stessa) pesantezza per profondità, puntando il dito contro la superficialità, la mediocrità, che poi non era che l'altra faccia della mia stessa medaglia.

La verità è che ho incrociato persone semplici, che di parole ne scrivevano e pronunciavano poche, capaci di trasmetterti la vita con uno sguardo lucente e un sorriso aperto. E io, invece, ancora non ci riesco. Non sempre, solo sporadiche volte.

Conosci la parabola della trasformazione di Nietzsche? Bisogna tendere a recuperare la leggerezza del fanciullo, che non è certo il bambino capriccioso, ma l'essere che dispensa gioia e amore per il puro gusto di farlo. Immagine bellissima, eppure lo stesso Nietzsche che ha avuto questa visione così nitida credo fosse molto lontano dal realizzarla, a giudicare dalla sua biografia.

Posso immaginare cosa provi, ma quel senso di essere messo in disparte non è l'anima che lo sente, ma l'ego.

L'altra volta hai scritto una cosa molto importante, ogni incontro non avviene per caso e se tu hai incontrato lei è per una ragione. Quale? Cerca di coglierla davvero e probabilmente ti riuscirà più facile capire dove stare. Gli ultimi nodi sono sempre i più difficili da sciogliere.

Buona giornata, caro amico

Selene
"Io so pensare, so aspettare, so digiunare" Siddharta
nuovaselene
ancien élève
ancien élève
 
Mensajes: 829
Registrado: Mié Nov 02, 2011 3:05 pm
FORO TAROT CAMOIN

Re: per selene - atti (psico)magici

Notapor andrea63 » Jue Feb 23, 2012 8:44 am

cara selene,
hai sto dono di andare dritta al punto, di "vedere" il nocciolo di tutto.
già l'ego.

(e ci credi? non so cosa mi abbia spinto ieri sera, ma ho cercato di inscenare il funerale del mio ego. follia? no, non credo ;-) )

e ci ho pensato selene, al perchè dell'incontro con lei, e probabilmente ho "paura" a confessarmelo; dico meglio, sento da una parte che era una cosa che ricercavo da tempo (questa conoscenza del sè) e lei - con questo suo ritrarsi improvvisamente - me ne ha dato l'occasione, dall'altra temo (e qui sta tutta la fallibilità umana, perchè egoisticamente mi manca, mi manca ogni cosa sua) che tutto ciò sia servito "solo" per questa ragione.. (spero si capisca cosa voglia dire).

le lessi quelle metamorfosi, a suo tempo, forse non pronto a coglierle appieno.
le dovrei andare a rispescare.

e mi compro un arcolaio.
;-)

un grande abbraccio selene.
e una luminosa giornata anche a te.
la metà della terapia la fa il paziente - erving polster
Avatar de Usuario
andrea63
 
Mensajes: 96
Registrado: Lun Feb 13, 2012 7:33 am
FORO TAROT CAMOIN

Re: per selene - atti (psico)magici

Notapor nuovaselene » Sab Feb 25, 2012 8:12 pm

Caro Andre,
Torno a scriverti qui perchè non ho proprio altri commenti sul tuo tiraggio.
Anche io credo nei desideri che diventano realtà, ci voglio credere.
E credo nel cambiamento e nella sua forza.
La cosa più bella che mi sta succedendo scrivendo su questo forum è che sento nel cuore un profondo desiderio di felicità per tutti, una sorta di augurio continuo rivolto alle persone che passano di qui, anche quelle con cui entro meno in sintonia o a cui non riesco a rispondere, ma di cui percepisco la speranza rinchiusa nella loro domanda.
Così immagino quando mi scriverai che lei ti ha cercato di nuovo, di questo amore che finalmente sboccia.
E sogno schiere di principi azzurri che raggiungono tutte le bellissime donne che ho incontrato qui.
Ho letto che quando si rivolge una preghiera, bisognerebbe prima augurarsi il bene dei propri genitori, poi del proprio vicino e solo per ultimo il proprio.
Ecco, ora ci riesco davvero, prima il secondo punto mi riusciva un po' forzato.
Vedi, è per questa ragione che mi sento di dover sempre ringraziare tutti, perchè questa è un'opera collettiva, un concerto.
Un abbraccio, a presto
Selene
"Io so pensare, so aspettare, so digiunare" Siddharta
nuovaselene
ancien élève
ancien élève
 
Mensajes: 829
Registrado: Mié Nov 02, 2011 3:05 pm
FORO TAROT CAMOIN

Re: per selene - atti (psico)magici

Notapor andrea63 » Dom Feb 26, 2012 7:19 am

nuovaselene escribió:Caro Andre,
Torno a scriverti qui perchè non ho proprio altri commenti sul tuo tiraggio.
Anche io credo nei desideri che diventano realtà, ci voglio credere.
E credo nel cambiamento e nella sua forza.
La cosa più bella che mi sta succedendo scrivendo su questo forum è che sento nel cuore un profondo desiderio di felicità per tutti, una sorta di augurio continuo rivolto alle persone che passano di qui, anche quelle con cui entro meno in sintonia o a cui non riesco a rispondere, ma di cui percepisco la speranza rinchiusa nella loro domanda.
Così immagino quando mi scriverai che lei ti ha cercato di nuovo, di questo amore che finalmente sboccia.
E sogno schiere di principi azzurri che raggiungono tutte le bellissime donne che ho incontrato qui.
Ho letto che quando si rivolge una preghiera, bisognerebbe prima augurarsi il bene dei propri genitori, poi del proprio vicino e solo per ultimo il proprio.
Ecco, ora ci riesco davvero, prima il secondo punto mi riusciva un po' forzato.
Vedi, è per questa ragione che mi sento di dover sempre ringraziare tutti, perchè questa è un'opera collettiva, un concerto.
Un abbraccio, a presto
Selene



carissima selene,
non mi "aspettavo" ulteriori commenti ;-) quello che in sti giorni mi hai scritto (e non, lasciando che tra le righe trasparisse altro) è qualcosa che non dimenticherò.
lascerò che le carte si sedimentino e che facciano il loro effetto: mi sono iscritto, come spinto da una "forza" anche se cercavo una risposta a una domanda (per la quale, naturalmente e come tutti, desideravo una risoluzione positiva); mi sono ritrovato a parlare con una persona meravigliosa, a leggere di storie molto simili alla mia, ad apprezzare risposte che non vengono date a me, a sorridere di altre, a pensare davvero, come hai scritto, che questa sia una sinfonia, corale, di persone che hanno come fine ultimo (che sia il lavoro, la salute, l'amore, l'amicizia) una speranza, il fatto di "voler" star bene, di creare un'armonia, dentro e fuori di sè.
e questa è già una lettura del mio tiraggio, a prescindere dalla domanda iniziale che feci.

sto imparando qualcosa, lo so. e credo che il terreno sia pure fertile.
forse il seme non è proprio dei migliori, però con le cure giuste, con il tempo giusto, con gli opportuni rincalzi, qualcosa dovrebbe germinare.

sto imparando ad avere pazienza (e ne ho a tonnellate, in altri ambiti...mi chiedo - anche se un'idea ce l'ho - perchè in questo caso non riesca a ricorrervi): non mi è facile, specie con una mente che incomincia frullare e a perdersi tra mille domande senza risposta, che a volte mi sembra di avere capogiri.
le sto lasciando andare, a non preoccuparmene (al momento è più un'imposizione, mi auguro diventi una cosa naturale)

e me lo auguro il bel finale, e lo auguro a tutti quelli che qui dentro scrivono le loro storie, che io possa finalmente dirti "selene, mi ha chiamato, scritto, cercato...", perchè ci credo in ste forze che si trasmettono, ma soprattutto credo nella forza dei sentimenti.
non ho seminato odio, dopo tutto.
;-)

lascio un vero, grande, abbraccio a una donna che senza chiedere nulla, sta regalandosi.
buona domenica selene.
e grazie

ps.
continuerò a leggere, forse anche a scrivere (di altro, non del tiraggio), a rispondere.
questo posto è una rivelazione.

andre
la metà della terapia la fa il paziente - erving polster
Avatar de Usuario
andrea63
 
Mensajes: 96
Registrado: Lun Feb 13, 2012 7:33 am
FORO TAROT CAMOIN


Volver a Della pioggia e del bel tempo (italiano)

¿Quién está conectado?

Usuarios navegando por este Foro: No hay usuarios registrados visitando el Foro y 1 invitado